venerdì 4 aprile 2014

STUPEFACENTI - IN GENERE – FATTO DI LIEVE ENTITA' - REATO AUTONOMO - CONFIGURAZIONE - TRATTAMENTO SANZIONATORIO UNITARIO - LEGITTIMITA' - PRONUNCIA DEMOLITORIA DELLA CORTE COSTITUZIONALE N. 32/2014 - ESTRANEITA'

STUPEFACENTI - IN GENERE – FATTO DI LIEVE ENTITA' - REATO AUTONOMO - CONFIGURAZIONE - TRATTAMENTO SANZIONATORIO UNITARIO - LEGITTIMITA' - PRONUNCIA DEMOLITORIA DELLA CORTE COSTITUZIONALE N. 32/2014 - ESTRANEITA'
Con sentenza depositata il 5 marzo 2014 la Quarta sezione della Corte di cassazione ha affermato che l’art. 73, comma 5, d.P.R. 309/90, come modificato dall’art. 2 d.l. 23 dicembre 2013, n. 146, convertito con modificazioni nella legge 2014, n. 10 disciplina un’autonoma fattispecie di reato concernente i “fatti di lieve entità”, la quale non è stata travolta dalla sentenza n. 32/2014 della Corte costituzionale e conserva una propria giustificazione sistematica anche nel mutato quadro di riferimento generale, operante una distinzione del trattamento sanzionatorio a seconda che la condotta incriminata riguardi le “droghe pesanti” o le “droghe leggere”.
 
Testo Completo:Sentenza n. 10514 del 28 febbraio 2014 - depositata il 5 marzo 2014
(Quarta Sezione Penale, Presidente G. Zecca, Relatore M. Dell’Utri)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione