venerdì 4 aprile 2014

CIRCOLAZIONE STRADALE - NORME DI COMPORTAMENTO - CIRCOLAZIONE - GUIDA IN STATO DI EBBREZZA - IN GENERE – CIRCOSTANZA ATTENUANTE DELLA RIPARAZIONE DEL DANNO - CONFIGURABILITA' - RAGIONI

CIRCOLAZIONE STRADALE - NORME DI COMPORTAMENTO - CIRCOLAZIONE - GUIDA IN STATO DI EBBREZZA - IN GENERE – CIRCOSTANZA ATTENUANTE DELLA RIPARAZIONE DEL DANNO - CONFIGURABILITA' - RAGIONI
Con sentenza depositata il 26 febbraio 2014 la Quarta sezione della Corte di cassazione ha affermato che la circostanza attenuante comune di cui all’art. 62 n. 6 prima ipotesi (l’aver prima del giudizio, riparato interamente il danno, mediante il risarcimento di esso) è configurabile anche in relazione al reato di guida in stato di ebbrezza, giacché non è necessario prendere in esame l’oggettività giuridica del reato, essendo compito del giudice accertare esclusivamente se l’imputato – prima del giudizio – abbia integralmente riparato il danno mediante l’adempimento delle obbligazioni risarcitorie e/o restitutorie che, ai sensi dell’art. 185 cod. pen., trovano la loro fonte nel reato.
 
Testo Completo:Sentenza n. 9323 del 28 gennaio 2014 -  depositata il 26 febbraio 2014
 
(Quarta Sezione Penale, Presidente V. Romis, Relatore E. Serrao)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione