giovedì 3 dicembre 2009

IMPUGNAZIONI – RICORSO PER CASSAZIONE – MOTIVI – VIOLAZIONE DEL DIVIETO DEL BIS IN IDEM – AMMISSIBILITA’

IMPUGNAZIONI – RICORSO PER CASSAZIONE – MOTIVI – VIOLAZIONE DEL DIVIETO DEL BIS IN IDEM – AMMISSIBILITA’
La Corte ha innovativamente affermato come sia in ogni caso ammissibile dedurre nel giudizio di cassazione la preclusione derivante dal giudicato formatosi sul medesimo fatto, atteso che la violazione del divieto del “bis in idem” si risolve in realtà in un “error in procedendo”, che, in quanto tale, consente al giudice di legittimità l’accertamento di fatto dei relativi presupposti in sintonia con il consolidato principio per cui, nel momento in cui è chiamata a verificare l’inosservanza di una norma processuale, la Corte di Cassazione è anche giudice del fatto e può, per risolvere la questione, altresì accedere all’esame diretto degli atti processuali.

Testo Completo:

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione