domenica 30 marzo 2014

PROCESSO PENALE – RICHIESTA DI RINVIO PER LEGITTIMO IMPEDIMENTO DELL’IMPUTATO O DEL DIFENSORE

PROCESSO PENALE – RICHIESTA DI RINVIO PER LEGITTIMO IMPEDIMENTO DELL’IMPUTATO O DEL DIFENSORE
INVIO MEDIANTE TELEFAX – INAMMISSIBILITÀ DELLA RICHIESTA – ESCLUSIONE – OMESSO ESAME DELLA RICHIESTA DI RINVIO – CENSURABILITÀ IN SEDE DI IMPUGNAZIONE – CONDIZIONI – PREVIO ACCERTAMENTO, A CARICO DELLA PARTE, DEL REGOLARE ARRIVO DEL FAX E DELLA TEMPESTIVA SOTTOPOSIZIONE AL GIUDICE
La Seconda sezione della Corte di cassazione ha affermato che non è irricevibile né inammissibile la richiesta di rinvio per legittimo impedimento, dell’imputato o del difensore, inviata a mezzo telefax in cancelleria; peraltro, l’utilizzo di tale irregolare modalità di trasmissione comporta l’onere per la parte, che intenda dolersi in sede di impugnazione dell’omesso esame della sua richiesta, di accertarsi del regolare arrivo del fax e del suo tempestivo inoltro al giudice competente.
 
Testo Completo:Sentenza n. 9030 del 5 novembre 2013 - depositata il 25 febbraio 2014
(Sezione Seconda Penale, Presidente D. Gentile, Relatore S. Beltrani)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione