sabato 29 marzo 2014

MISURE CAUTELARI – PERSONALI – SCELTA DELLE MISURE (CRITERI) – IMPUTATO PADRE CONVIVENTE DI PROLE DI ETÀ INFERIORE AI SEI ANNI

MISURE CAUTELARI – PERSONALI – SCELTA DELLE MISURE (CRITERI) – IMPUTATO PADRE CONVIVENTE DI PROLE DI ETÀ INFERIORE AI SEI ANNI
– MADRE CONVIVENTE IN PRECARIE CONDIZIONI DI SALUTE – NECESSITÀ DI DARE ASSISTENZA ANCHE AD ALTRO FIGLIO MINORENNE IN GRAVI CONDIZIONI – DIVIETO DI CUSTODIA CAUTELARE - SUSSISTENZA
La Prima Sezione della Corte di cassazione ha affermato che sussiste il divieto di disporre o mantenere la custodia in carcere, ai sensi dell’art. 275, comma quarto, cod. proc. pen., nei confronti di un imputato padre convivente di prole di età inferiore ai sei anni, qualora la madre sia impossibilitata a dare assistenza al bambino a causa delle sue precarie condizioni di salute e debba provvedere anche alle necessità di altro figlio minorenne, portatore di una grave malattia
 
Testo Completo:Sentenza n. 4748 del 12 dicembre 2013 - depositata il 31 gennaio 2014
(Sezione Prima Penale, Presidente A. Cortese, Relatore Barbarisi)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione