sabato 29 giugno 2013

USI CIVICI - COMMISSARIO REGIONALE PER GLI USI CIVICI – POTERE DI INIZIATIVA OFFICIOSA – QUESTIONE DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE – NON MANIFESTA INFONDATEZZA

USI CIVICI - COMMISSARIO REGIONALE PER GLI USI CIVICI – POTERE DI INIZIATIVA OFFICIOSA – QUESTIONE DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE – NON MANIFESTA INFONDATEZZA
La Seconda Sezione Civile, giudicandola rilevante e non manifestamente infondata, ha sollevato, con riferimento agli artt. 24 e 111 Cost., la questione di legittimità costituzionale dell’art. 29 della legge n. 1766 del 1927, nella parte in cui consente al Commissario regionale per gli usi civici di iniziare d’ufficio i procedimenti giudiziari che egli stesso dovrà decidere, in violazione del principio di terzietà ed imparzialità del giudice.
 
Testo Completo:Ordinanza interlocutoria n. 14903 del 13 giugno 2013
(Sezione Seconda Civile, Presidente R. M. Triola, Relatore G. A. Bursese)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione