sabato 23 marzo 2013

ORDINAMENTO PENITENZIARIO - VIOLAZIONE DIRITTI FONDAMENTALI DEI DETENUTI - TUTELA RISARCITORIA - COMPETENZA – MAGISTRATO DI SORVEGLIANZA – ESCLUSIONE.

ORDINAMENTO PENITENZIARIO - VIOLAZIONE DIRITTI FONDAMENTALI DEI DETENUTI - TUTELA RISARCITORIA - COMPETENZA – MAGISTRATO DI SORVEGLIANZA – ESCLUSIONE.
La prima sezione della Corte di cassazione, dopo aver ribadito che la magistratura di sorveglianza non ha competenza esclusiva sui diritti dei detenuti, ma solo attribuzioni specifiche legate all’esecuzione penale, ha affermato che il diritto al risarcimento dei danni derivanti dalla violazione di diritti fondamentali dei detenuti, nella specie consistiti nell’essere sottoposti a trattamenti degradanti perché ristretti in spazi angusti e inferiori ai limiti esigibili (art. 3 CEDU), rientra nell’ambito della giurisdizione civile e ha escluso che tale assetto di competenze sia in contrasto con i principi CEDU e, in particolare, con quelli espressi nella sentenza 8 gennaio 2013 Torreggiani e altri c/ Italia.
Testo Completo:

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione