venerdì 21 novembre 2008

PENA DETENTIVE - SOSTITUZIONE CON LA LIBERTA' CONTROLLATA - VIOLAZIONE DELLE PRESCRIZIONI - CONVERSIONE NELLA CORRISPONDENTE PENA DETENTIVA

La Corte di cassazione ha chiarito che nel corso della procedura tendente alla conversione della libertà controllata nella corrispondente pena detentiva a causa della violazione di una delle prescrizioni, non è attribuito al magistrato di sorveglianza il potere di sospensione della sanzione sostitutiva, poiché gli artt. 68 e 69 della L. 24 novembre 1981 n. 689, che prevedono specifici casi di sospensione della semidetenzione e della libertà controllata, non sono estensibili ad ulteriori ipotesi.

Testo Completo:
Sentenza n. 42557 del 14 ottobre 2008 – depositata il 14 novembre 2008
(Sezione Prima Penale, Presidente E. Fazzioli, Relatore M. C. Siotto)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione