mercoledì 10 dicembre 2014

IMPUGNAZIONI CIVILI - TERMINI BREVI O DIMIDIATI - COMUNICAZIONE DELLA CANCELLERIA DELL'INTERO PROVVEDIMENTO TRAMITE PEC - INCIDENZA - ESCLUSIONE - ATTIVITA' ANTERIORE ALLA MODIFICA DELL'ART. 133 COD. PROC. CIV. OPERATA CON IL D.L. N. 90 DEL 2014 - ININFLUENZA

IMPUGNAZIONI CIVILI - TERMINI BREVI O DIMIDIATI - COMUNICAZIONE DELLA CANCELLERIA DELL'INTERO PROVVEDIMENTO TRAMITE PEC - INCIDENZA - ESCLUSIONE - ATTIVITA' ANTERIORE ALLA MODIFICA DELL'ART. 133 COD. PROC. CIV. OPERATA CON IL D.L. N. 90 DEL 2014 - ININFLUENZA

Sentenza n. 25662 del 03/12/2014

La comunicazione di cancelleria effettuata tramite posta elettronica certificata (PEC) non è idonea – ancorché contenga, per prassi od obbligo normativo, il testo dell’intero provvedimento - a far decorrere i termini dimidiati ex art. 17 della legge n. 184 del 1983, neppure ove sia stata effettuata anteriormente alla modifica dell’art. 133 cod. proc. civ., operata dal d.l. n. 90 del 2014, che ha espressamente escluso che tale adempimento dell’ufficio determini la decorrenza dei termini brevi.



Presidente: F. Forte
Relatore: F. A. Genovese

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione