giovedì 18 dicembre 2014

DELITTI CONTRO L’AMMINISTRAZIONE DELLA GIUSTIZIA - OFFERTA O PROMESSA DI DENARO O ALTRA UTILITA' AL CONSULENTE TECNICO DEL PUBBLICO MINISTERO - REATO DI INTRALCIO ALLA GIUSTIZIA IN RELAZIONE ALLE IPOTESI DI CUI AGLI ARTT. 371-BIS O 372 COD. PEN. - CONFIGURABILITA'

DELITTI CONTRO L’AMMINISTRAZIONE DELLA GIUSTIZIA - OFFERTA O PROMESSA DI DENARO O ALTRA UTILITA' AL CONSULENTE TECNICO DEL PUBBLICO MINISTERO - REATO DI INTRALCIO ALLA GIUSTIZIA IN RELAZIONE ALLE IPOTESI DI CUI AGLI ARTT. 371-BIS O 372 COD. PEN. - CONFIGURABILITA'

Sentenza n. 51824 ud. 25/09/2014 - deposito del 12/12/2014

Le Sezioni Unite hanno affermato che l’offerta o promessa di denaro o di altra utilità al consulente tecnico del pubblico ministero finalizzata ad influire sul contenuto della consulenza, integra il delitto di intralcio alla giustizia in relazione alle ipotesi di cui agli artt. 371-bis o 372 cod. pen., e che il precisato ausiliario è equiparato alla persona informata sui fatti o al testimone anche quando è chiamato a formulare giudizi di natura tecnico-scientifica.


Presidente: G. De Roberto
Relatore: V. Rotundo

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione