giovedì 13 novembre 2014

PROCESSO CIVILE - LITISPENDENZA E CONTINENZA - PENDENZA DELLA LITE - CRITERIO DELLA PREVENZIONE - NOTIFICAZIONE DELL'ATTO DI CITAZIONE - MOMENTO DI PERFEZIONAMENTO - INDIVIDUAZIONE

PROCESSO CIVILE - LITISPENDENZA E CONTINENZA - PENDENZA DELLA LITE - CRITERIO DELLA PREVENZIONE - NOTIFICAZIONE DELL'ATTO DI CITAZIONE - MOMENTO DI PERFEZIONAMENTO - INDIVIDUAZIONE

Ordinanza n. 23675 del 06/11/2014

Le Sezioni unite, a definizione di una questione di massima, hanno ribadito il principio che, ai fini dell’applicazione del criterio della prevenzione di cui all’art. 39, ultimo comma, cod. proc. civ., occorre avere riguardo al momento in cui la notifica si è perfezionata con la consegna al destinatario (o a chi sia abilitato a ricevere l’atto), che non viene anticipato nel caso in cui tra due cause, rispetto alle quali si ponga un problema di litispendenza o continenza, una sia introdotta con ricorso e l’altra con citazione.
 


Presidente: L. A. Rovelli
Relatore: C. Di Iasi

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione