sabato 5 aprile 2014

TERMINI DI DURATA MASSIMA DELLA CUSTODIA CAUTELARE – SOSPENSIONE CON ORDINANZA APPELLABILE DURANTE LA PENDENZA DEI TERMINI PER LA STESURA DELLA MOTIVAZIONE

TERMINI DI DURATA MASSIMA DELLA CUSTODIA CAUTELARE – SOSPENSIONE CON ORDINANZA APPELLABILE DURANTE LA PENDENZA DEI TERMINI PER LA STESURA DELLA MOTIVAZIONE
– PROROGA DI DETTI TERMINI DISPOSTA DAL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE AI SENSI DELL’ART. 154 DISP. ATT. COD. PROC. PEN. – AUTOMATICO EFFETTO DI PROROGA DELLA SOSPENSIONE DEI TERMINI DI CUSTODIA – ESCLUSIONE – EMISSIONE DI ALTRA ORDINANZA APPELLABILE DA PARTE DEL GIUDICE PROCEDENTE - NECESSITÀ
La Sesta Sezione della Corte di cassazione ha affermato che la sospensione dei termini di durata massima della custodia cautelare durante la pendenza dei termini per la stesura della motivazione della sentenza, di cui all’art. 304, comma primo, lett. c), cod. proc. pen., opera anche in relazione all’eventuale periodo di proroga di detti termini disposto – su richiesta dell’estensore - dal Presidente del tribunale o della Corte d’appello ai sensi dell’art. 154 disp. att. cod. proc. pen. purchè, dopo il provvedimento presidenziale di proroga, il giudice procedente emetta un’ulteriore ordinanza appellabile di sospensione dei termini di custodia, ai sensi dell’art. 304, comma primo, cod. proc. pen..
 
Testo Completo:Sentenza del 19 marzo 2014 - depositata 2 aprile 2014, n. 15162
(Sezione Sesta Penale, Presidente G. de Roberto, Relatore A. Petruzzellis)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione