sabato 29 marzo 2014

TRIBUTI - AZIONE DI RECUPERO DI AIUTO DI STATO - INTERESSI DOVUTI SULLE SOMME DA RECUPERARE

TRIBUTI - AZIONE DI RECUPERO DI AIUTO DI STATO - INTERESSI DOVUTI SULLE SOMME DA RECUPERARE
- CRITERI DI DETERMINAZIONE - CALCOLO SU BASE SEMPLICE O COMPOSTA - INTERPRETAZIONE DEL DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA - RIMESSIONE ALLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
La Suprema Corte, a norma dell’art. 267 del Trattato di funzionamento dell’Unione Europea, ha rimesso alla Corte di Giustizia dell’Unione la pronuncia sulla questione pregiudiziale concernente l’interpretazione dell’art. 14 del Regolamento CE n. 659/99 del Consiglio del 22 marzo 1999, recante modalità di applicazione dell’art. 93 del Trattato CE, e gli artt. 9, 11 e 13 del Regolamento CE n. 794/04 della Commissione del 21 aprile 2004, recante disposizioni in esecuzione del Regolamento predetto, e, in particolare, se detta disciplina debba essere interpretata nel senso che osti ad una legislazione nazionale che, in relazione ad un’azione di recupero di un aiuto di Stato conseguente ad una decisione della Commissione notificata in data 7 giugno 2002, stabilisca l’applicazione del tasso di interesse in base al regime degli interessi composti.
 
Testo Completo:Ordinanza interlocutoria n. 3006 dell'11 febbraio 2014
(Sezione Tributaria, Presidente A. Cappabianca, Relatore B. Virgilio)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione