sabato 29 marzo 2014

REATI MILITARI - REATI CONTRO L'AMMINISTRAZIONE MILITARE – TRUFFA MILITARE – QUALITÀ DI MILITARE DEL SOGGETTO ATTIVO E DEL SOGGETTO PASSIVO – NECESSITÀ – FATTISPECIE IN TEMA DI TRUFFA COMMESSA NEI CONFRONTI DELLA BANCA D’ITALIA.

REATI MILITARI - REATI CONTRO L'AMMINISTRAZIONE MILITARE – TRUFFA MILITARE – QUALITÀ DI MILITARE DEL SOGGETTO ATTIVO E DEL SOGGETTO PASSIVO – NECESSITÀ – FATTISPECIE IN TEMA DI TRUFFA COMMESSA NEI CONFRONTI DELLA BANCA D’ITALIA.
La Prima Sezione della Corte di Cassazione ha affermato che, per la configurabilità della truffa militare, è necessaria la qualità di militare sia del soggetto attivo che di quello passivo del reato ed ha di conseguenza escluso la sussistenza del delitto in esame in un’ipotesi in cui il fatto era stato commesso in danno della Banca d’Italia.
 
Testo Completo:
(Sezione Prima Penale, Presidente M. C. Siotto, Relatore R. Maggi)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione