domenica 19 gennaio 2014

FALLIMENTO - REQUISITI DI NON FALLIBILITA' - RICAVI LORDI EX ART. 1, COMMA 2, LETT. B), LEGGE FALL. - NOZIONE - RICOMPRENSIONE DELLE RIMANENSE - ESCLUSIONE

FALLIMENTO - REQUISITI DI NON FALLIBILITA' - RICAVI LORDI EX ART. 1, COMMA 2, LETT. B), LEGGE FALL. - NOZIONE - RICOMPRENSIONE DELLE RIMANENSE - ESCLUSIONE
Nella nozione “ricavi lordi”, indicata dall’art. 1, secondo comma, lett. b), legge fall., quale limite alla fallibilità dell’imprenditore, i quali non devono superare l’importo di euro duecentomila annui nei tre esercizi precedenti al deposito dell’istanza di fallimento, vanno ricomprese le voci di cui all’art. 2425, lettera A, nn. 1 e 5 cod. civ., mentre devono esserne escluse le voci di cui ai nn. da 2 a 4, ed in particolare le variazioni delle rimanenze.
 
Testo Completo:Sentenza 27 dicembre 2013, n. 28667
(Sezione Prima Civile, Presidente R. Rordorf, Relatore R.M. Di Virgilio)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione