giovedì 31 ottobre 2013

DIRITTI DELLA PERSONALITA' - IMMAGINE E RISERVATEZZA - PARTECIPAZIONE AL "GAY-PRIDE" - RIPRESE TELEVISIVE DEL RADUNO DEI PARTECIPANTI PRESSO UNA STAZIONE FERROVIARIA PRIMA DELLA MANIFESTAZIONE - AVVENIMENTO DI RILEVANZA PUBBLICA - CONFIGURABILITA'

DIRITTI DELLA PERSONALITA' - IMMAGINE E RISERVATEZZA - PARTECIPAZIONE AL "GAY-PRIDE" - RIPRESE TELEVISIVE DEL RADUNO DEI PARTECIPANTI PRESSO UNA STAZIONE FERROVIARIA PRIMA DELLA MANIFESTAZIONE - AVVENIMENTO DI RILEVANZA PUBBLICA - CONFIGURABILITA'
La terza sezione civile della Corte di cassazione, riconosciuta la natura di evento di rilevanza pubblica, ai sensi dell’art. 96 della legge n. 633 del 1941, alla manifestazione del gay pride tenutasi a Roma nel giugno 2000, ha ravvisato la medesima natura anche nel momento precedente del raduno dei partecipanti in una stazione ferroviaria allo scopo di prendere il treno per recarsi nel luogo della manifestazione stessa, posto che nella nozione predetta deve rientrare non soltanto l’evento, assunto nella sua limitata dimensione spazio-temporale, ma anche quegli episodi, che al medesimo si ricolleghino in modo inequivocabile.
 
Testo Completo:Sentenza 24 ottobre 2013, n. 24110
(Sezione Terza Civile, Presidente G. M. Berruti, Relatore F. M. Cirillo)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione