giovedì 31 ottobre 2013

DELITTI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – ISTIGAZIONE ALLA CORRUZIONE

DELITTI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – ISTIGAZIONE ALLA CORRUZIONE
– PROMESSA O OFFERTA DI DENARO A C.T. DEL P.M. – PUNIBILITA’ CON PENA MAGGIORE A QUELLA PREVISTA PER IL PERITO DEL GIUDICE DESTINATARIO DI ANALOGA OFFERTA O PROMESSA - DISPARITA’ DI TRATTAMENTO – QUESTIONE DI LEGITTIMITA’ COSTITUZIONALE – NON MANIFESTA INFONDATEZZA
Le Sezioni Unite hanno ritenuto la non manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale dell’art. 322, comma secondo, cod. pen. in riferimento all’art. 3 Cost. sotto il duplice profilo della disparità di trattamento di situazioni analoghe e di irragionevolezza, nella parte in cui per l’offerta o la promessa di denaro o altra utilità al consulente tecnico del pubblico ministero per il compimento di una falsa consulenza prevede una pena superiore a quella di cui all’art. 377, comma primo, in relazione all’art. 373 cod. pen.
 
Testo Completo:Ordinanza n. 43384 del 27 giugno 2013 - depositata il 23 ottobre 2013(Sezioni Unite Penali, Presidente G. Santacroce, Relatore V. Rotundo)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione