venerdì 26 aprile 2013

REATI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – FUNZIONARIO DELL’UFFICIO PROVINCIALE DEL LAVORO ADDETTO ALLA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE

REATI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – FUNZIONARIO DELL'UFFICIO PROVINCIALE DEL LAVORO ADDETTO ALLA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE
PROSPETTAZIONE AD INVALIDO CIVILE DI GRAVI RISCHI CONNESSI ALLA SUA POSIZIONE DI LAVORATORE PROTETTO – RICHIESTA DI PRESTAZIONE SESSUALE - DELITTO DI CONCUSSIONE – CONFIGURABILITA'
La sesta sezione ha ritenuto che il funzionario dell'ufficio provinciale del lavoro addetto alla formazione delle graduatorie del collocamento obbligatorio sia da qualificarsi come pubblico ufficiale e che la prospettazione da lui fatta ad un invalido civile, in termini subdolamente vaghi di gravi rischi e difficoltà di ottenere un lavoro quale categoria protetta, accompagnata da una forte determinazione di pretendere in compenso del suo interessamento prestazioni sessuali integra, anche dopo le modifiche intervenute da parte della legge n. 190 del 2012, il delitto di concussione.
 
Testo Completo: Sentenza n. 18372 del 21 febbraio 2013 – depositata del 22 aprile 2013

(Sezione Sesta Penale, Presidente G. De Roberto, Relatore A. Cortese)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione