sabato 23 marzo 2013

SICUREZZA PUBBLICA - INTRATTENIMENTI E SPETTACOLI IN LUOGHI APERTI AL PUBBLICO – SERVIZI DI CONTROLLO ANCHE A TUTELA DELL’INCOLUMITA’ DEI PRESENTI – ASSENZA DI PREVENTIVA AUTORIZZAZIONE DEL PREFETTO – REATO DI CUI ALL’ART. 134 DEL T.U.L.P.S. – ESCLUSIONE

SICUREZZA PUBBLICA - INTRATTENIMENTI E SPETTACOLI IN LUOGHI APERTI AL PUBBLICO – SERVIZI DI CONTROLLO ANCHE A TUTELA DELL’INCOLUMITA’ DEI PRESENTI – ASSENZA DI PREVENTIVA AUTORIZZAZIONE DEL PREFETTO – REATO DI CUI ALL’ART. 134 DEL T.U.L.P.S. – ESCLUSIONE
La Corte di cassazione ha affermato che, dopo l’entrata in vigore dell’art. 3 della legge 24 luglio 2009, n. 94, non integra la contravvenzione prevista dagli artt. 134 e 140 del T.U. delle leggi di P.S. l’impiego di personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi anche a tutela dell’incolumità dei presenti (cd. ‘buttafuori’) senza la preventiva autorizzazione del Prefetto.
Testo Completo: Sentenza n. 4159 del 18 ottobre 2012 - depositata il 28 gennaio 2013 (Sezione Sesta Penale, Presidente Milo, Relatore Rotundo)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione