martedì 22 settembre 2009

SICILIA - POTESTA' LEGISLATIVA (COMPETENZA NORMATIVA) - ESCLUSIVA - IN GENERE - SANZIONI AMMINISTRATIVE

SICILIA - POTESTA' LEGISLATIVA (COMPETENZA NORMATIVA) - ESCLUSIVA - IN GENERE - SANZIONI AMMINISTRATIVE
Nelle materie nelle quali l'art. 14 dello statuto speciale della Regione Siciliana, approvato con r.d. lgs. 15 maggio 1946, n. 455, prevede la potestà legislativa esclusiva - quali il commercio e l'ordinamento degli enti locali - le norme dell'ordinamento statale hanno efficacia soltanto se recepite dalla Regione con apposita legge regionale. Pertanto, poiché il potere di emettere sanzioni amministrative in materia di commercio è stato attribuito ai dirigenti amministrativi dall'art. 107 del d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267, e tale norma non è stata ancora recepita nella legislazione regionale, in Sicilia il potere di emettere le predette sanzioni è ancora di spettanza del Sindaco, in conformità a quanto disposto dal d.lgs. n. 114 del 1998, testualmente recepito dalla legge regionale n. 28 del 1999.

Testo Completo: Sentenza n. 15957 del 7 luglio 2009

(Sezione Seconda Civile, Presidente A. Vella, Relatore E. Migliucci)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione