mercoledì 4 marzo 2009

TERMINI PROCESSUALI – RESTITUZIONE NEL TERMINE PER IMPUGNARE – INEFFICACIA DELLE MISURE COERCITIVE - ESCLUSIONE

TERMINI PROCESSUALI – RESTITUZIONE NEL TERMINE PER IMPUGNARE – INEFFICACIA DELLE MISURE COERCITIVE - ESCLUSIONE
La pronuncia afferma che, nel caso di provvedimento di restituzione dell’imputato nel termine per proporre impugnazione ai sensi dell’art.175 cod. proc. pen., la “scarcerazione” dell’imputato detenuto conseguente a tale decisione, di cui al comma settimo, presuppone che sia stata inflitta condanna a pena detentiva e che l’imputato si trovi detenuto in esecuzione del giudicato caducato dalla restituzione; resta conseguentemente impregiudicata, secondo la Corte, l’efficacia delle eventuali misure cautelari già poste a carico dell’imputato al momento del passaggio in giudicato della sentenza di condanna e nuovamente operative per effetto del riacquisto dello status di imputato a seguito della intervenuta restituzione nel termine.

Testo Completo:
Sentenza n. 6266 del 28 gennaio 2009 - depositata il 13 febbraio 2009
(Sezione prima penale, Presidente E. Fazzioli, Relatore M. Vecchio).

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione