martedì 22 ottobre 2013

PROCURA ALLE LITI – DECESSO DELLA PARTE – PROSECUZIONE DEL GIUDIZIO CON IMPUGNAZIONE DA PARTE DEL DIFENSORE – INAMMISSIBILITÀ DELL’APPELLO PER DIFETTO DI PROCURA - SPESE DI LITE – CONDANNA DEL DIFENSORE IN PROPRIO – RIMESSIONE ALLE S.U.

PROCURA ALLE LITI – DECESSO DELLA PARTE – PROSECUZIONE DEL GIUDIZIO CON IMPUGNAZIONE DA PARTE DEL DIFENSORE – INAMMISSIBILITÀ DELL’APPELLO PER DIFETTO DI PROCURA - SPESE DI LITE – CONDANNA DEL DIFENSORE IN PROPRIO – RIMESSIONE ALLE S.U.
La Prima Sezione civile – chiamata a stabilire se sia corretta la decisione di merito, la quale abbia condannato il difensore in proprio al pagamento delle spese di lite qualora egli, dopo il decesso della parte, abbia proposto impugnazione pur privo dei poteri, allorché gli eredi non si siano costituiti manifestando il proprio disinteresse – ha ritenuto non condivisibile la soluzione adottata al riguardo dalle Sezioni Unite con la sentenza n. 10706 del 2006, secondo cui vanno condannati gli eredi e non il difensore, ed ha, quindi, nuovamente sottoposto la questione alle Sezioni Unite, a norma dell’art. 374, terzo comma, cod. proc. civ.
 
Testo Completo:

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione