lunedì 5 agosto 2013

LICENZIAMENTI - LICENZIAMENTO - ILLEGITTIMITA' - OPZIONE PER L'INDENNITA' SOSTITUTIVA - EFFETTI - RIMESSIONE ALLE S.U.


LICENZIAMENTI - LICENZIAMENTO - ILLEGITTIMITA' - OPZIONE PER L'INDENNITA' SOSTITUTIVA - EFFETTI - RIMESSIONE ALLE S.U.
La Sezione Lavoro ha rimesso gli atti al Primo Presidente per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite con riguardo alla questione – oggetto di contrasto – se, a seguito della declaratoria di illegittimità del licenziamento, la richiesta del lavoratore di ottenere l’indennità sostitutiva in luogo della reintegrazione comporti l’immediata risoluzione del rapporto di lavoro ovvero se l’effetto estintivo si produca solo nel momento dell’effettivo versamento delle somme, e, correlativamente, se resti preclusa o meno la corresponsione delle retribuzioni maturate successivamente alla scelta e fino al giorno del pagamento dell’indennità stessa.
 
Testo Completo:Ordinanza interlocutoria  n. 18369 del 31 luglio 2013
(Sezione Lavoro, Presidente  A. De Renzis, Relatore P. Venuti)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione