giovedì 1 agosto 2013

DIRITTO ALLA RISERVATEZZA - ACCESSO A SITI PORNOGRAFICI SUL LUOGO DI LAVORO - DATI PERSONALI SENSIBILI - INCLUSIONE

DIRITTO ALLA RISERVATEZZA - ACCESSO A SITI PORNOGRAFICI SUL LUOGO DI LAVORO - DATI PERSONALI SENSIBILI - INCLUSIONE
La Prima Sezione Civile ha affermato che costituiscono dati personali sensibili, ai sensi dell’art. 4 del d.lgs. n. 196 del 2003, in quanto idonei a rivelare la vita sessuale dell’interessato, quelli relativi alla navigazione in internet con accesso a siti pornografici (nella specie, oggetto di contestazione in sede disciplinare ad un dipendente da parte del datore di lavoro).
 
Testo Completo:Sentenza del 1° agosto 2013, n. 18443
(Sezione Prima Civile, Presidente G. Salmè, Relatore A. Didone)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione