giovedì 11 luglio 2013

STUPEFACENTI - DROGHE PESANTI E DROGHE LEGGERE - EQUIPARAZIONE - DUBBI DI LEGITTIMITA' COSTITUZIONALE

STUPEFACENTI - DROGHE PESANTI E DROGHE LEGGERE - EQUIPARAZIONE - DUBBI DI LEGITTIMITA' COSTITUZIONALE

La terza sezione penale della Cassazione ha ritenuto non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale degli artt. 4-bis e 4 vicies-ter, comma 2, lett. a) e comma 3, del decreto-legge 30 dicembre 2005, n. 272 introdotto dalla legge di conversione 21 febbraio 2006, n. 49, con cui è stata modificata la disciplina degli stupefacenti eliminando a fini sanzionatori la distinzione fra droghe pesanti e droghe leggere e prevedendo un aumento delle pene per gli illeciti previsti dall’art. 73 d.P.R. n. 309 del 1990 relativi alle droghe leggere, atteso che, con riferimento all’art. 77, comma 2 Cost., vi sarebbe estraneità delle nuove norme inserite dalla legge di conversione rispetto all’oggetto, alle finalità ed alla ratio dell’originale decreto-legge e, in via subordinata, un’evidente carenza del presupposto del caso straordinario di necessità e urgenza.
Ordinanza n. 25554 del 9 maggio 2013 - depositata l'11 giugno 2013
(Terza Sezione Penale,  Presidente  C. Squassoni, Relatore A. Franco)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione