mercoledì 26 giugno 2013

TRIBUTI - ENTE POSTE ITALIANE

TRIBUTI - ENTE POSTE ITALIANE
- COSTI SOSTENUTI PER GARANTIRE AL CONCESSIONARIO DEL SERVIZIO DI RISCOSSIONE DELL'ICI L'ACCENSIONE DI CONTI CORRENTI SUI QUALI FAR CONFLUIRE IL GETTITO DELL'IMPOSTA - ADDEBITABILITA' AL CONCESSIONARIO DI UNA COMMISSIONE PER OGNI VERSAMENTO - RIMESSIONE ALLE SEZIONI UNITE
La Terza Sezione della Corte di cassazione ha devoluto alle Sezioni Unite il problema concernente la possibilità, per la Poste Italiane s.p.a., di esigere dal concessionario del servizio di riscossione dell’ICI una commissione per ogni versamento effettuato dai singoli contribuenti sul conto corrente che il concessionario stesso ha l’obbligo di accendere presso le Poste Italiane, alla luce degli artt. 2, commi 18 e 19, e 10, della l. 662 del 1996, la quale – privatizzando l’ex Ente Poste – avrebbe per ciò solo abolito qualsiasi ipotesi di prezzi amministrati per i servizi non resi in regime di monopolio.
 
Testo Completo:Ordinanza interlocutoria n. 15605 del 20 giugno 2013
(Sezione Terza Civile, Presidente G. B. Petti, Relatore R. Frasca)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione