mercoledì 26 giugno 2013

DELITTI CONTRO LA FAMIGLIA - SOPPRESSIONE DI STATO – CONDOTTA DI OCCULTAMENTO - NOZIONE – FATTISPECIE

DELITTI CONTRO LA FAMIGLIA - SOPPRESSIONE DI STATO – CONDOTTA DI OCCULTAMENTO - NOZIONE – FATTISPECIE
La Corte ha affermato che, nel reato di soppressione di stato, la condotta di occultamento consiste nel nascondere per un apprezzabile periodo di tempo il neonato a tutti i soggetti legittimati a denunciarne la nascita all’ufficiale dello stato civile, così da sopprimerne l’identità personale come corrispondenza tra l’esistenza in vita ed il riconoscimento giuridico dell’esistenza in vita e da deprivarlo di ogni “status”. (Fattispecie in cui la nascita di un minore era stata dichiarata all’ufficiale di stato civile a distanza di oltre quattro anni, senza che il minore fosse mai stato sottoposto alle vaccinazioni obbligatorie e a visite pediatriche).
 
Testo Completo:Sentenza n. 26097 del 21 maggio 2013 - depositata il 13 giugno 2013(Sezione Sesta Penale, Presidente e Relatore G. De Roberto)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione