mercoledì 9 marzo 2011

LAVORO – VIOLAZIONE DA PARTE DEL LAVORATORE DELLE DISPOSIZIONI DATORIALI SULLA SICUREZZA INFORMATICA - GRAVITA' DELLA CONDOTTA - CONSEGUENZE - LICENZIAMENTO DISCIPLINARE

LAVORO – VIOLAZIONE DA PARTE DEL LAVORATORE DELLE DISPOSIZIONI DATORIALI SULLA SICUREZZA INFORMATICA - GRAVITA' DELLA CONDOTTA - CONSEGUENZE - LICENZIAMENTO DISCIPLINARE
La S.C. ha ritenuto correttamente motivata la sentenza di merito che, nell’affermare la legittimità di una sanzione disciplinare espulsiva, ha ritenuto la gravità della condotta del lavoratore consistita nella violazione di disposizioni datoriali specifiche sulla sicurezza informatica, per aver consentito l’utilizzo a soggetto terzo della propria postazione informatica, affidatagli in via esclusiva, a sessione avviata con le proprie credenziali, e quindi con la possibilità di accedere indebitamente ad aree del tutto riservate.

Testo Completo: Sentenza n. 2056 del 27 gennaio 2011

(Sezione Lavoro, Presidente B. Battimiello, Relatore G. Bandini)


Condividi

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione