sabato 8 maggio 2010

COSA GIUDICATA – SENTENZA CORTE EDU – ACCERTAMENTO INIQUITA’ -TRATTAMENTO SANZIONATORIO – RIDETERMINAZIONE – AMMISSIBILITÀ.

COSA GIUDICATA – SENTENZA CORTE EDU – ACCERTAMENTO INIQUITA’ -TRATTAMENTO SANZIONATORIO – RIDETERMINAZIONE – AMMISSIBILITÀ.
La S.C. ha affrontato la vicenda che ha formato oggetto della sentenza del 17 settembre 2009 (ricorso n. 10249/03) con la quale la Grande Camera della Corte europea dei diritti dell’uomo ha dichiarato la violazione da parte dell’Italia degli artt. 6 e 7 della Convenzione in relazione alla condanna di un imputato alla pena dell’ergastolo inflitta in grado di appello seguito al giudizio abbreviato definito il giorno dell’entrata in vigore del D.L. n. 341 del 2000; la Corte di cassazione, preso atto dell’esigenza di provvedere all’immediata caducazione della decisione viziata, ha rideterminato la pena in trenta anni di reclusione, annullando senza rinvio la sentenza della Corte di assise di appello che aveva irrogato l’illegittimo trattamento sanzionatorio, previa la revoca in parte qua della sentenza della stessa Corte di cassazione che aveva fatto passare in giudicato la condanna all’ergastolo.

Testo Completo: Sentenza n. 16507 udienza del 11 febbraio 2010 - depositata il 28 aprile 2010

(Quinta Sezione Penale, Presidente R. L. Calabrese, Relatore A. Bevere)

Condividi

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione