martedì 20 ottobre 2009

ESECUZIONE FORZATA - PIGNORAMENTO - NOTIFICA - ART. 477 C.P.C.

ESECUZIONE FORZATA - PIGNORAMENTO - NOTIFICA - ART. 477 C.P.C.
In materia di esecuzione forzata, la notifica in forma agevolata agli eredi che l'art. 477 cod. proc. civ. consente di compiere, entro un anno dalla morte, collettivamente ed impersonalmente nell'ultimo domicilio del defunto non può essere utilizzata oltre il periodo stabilito dalla legge o all'infuori dei casi espressamente previsti, e ciò in ragione del suo carattere di norma eccezionale; ne consegue che siffatta notifica non può estendersi al pignoramento, che va indirizzato specificamente a colui che vi è soggetto.

Testo Completo:
Sentenza n. 20680 del 25 settembre 2009
(Sezione Terza Civile, Presidente L. F. Di Nanni, Relatore A. Amendola)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione