martedì 15 settembre 2009

DIRITTO D’AUTORE, MARCHI E BREVETTI – DETENZIONE DI SUPPORTI PRIVI DI CONTRASSEGNO - DEPENALIZZAZIONE DELL’ART. 171 TER L. N. 633 DEL 1941

DIRITTO D’AUTORE, MARCHI E BREVETTI – DETENZIONE DI SUPPORTI PRIVI DI CONTRASSEGNO - DEPENALIZZAZIONE DELL’ART. 171 TER L. N. 633 DEL 1941 – PREVALENZA PER SPECIALITA’ DELL’ILLECITO AMMINISTRATIVO SULL’ART. 648 C.P. – SUSSISTENZA
La Corte ha affermato che i fatti di detenzione e immissione in commercio di supporti informatici privi del contrassegno SIAE in violazione dell’art. 171 ter l. n. 633 del 1941, se commessi prima dell’entrata in vigore della l. n. 248 del 2000, la quale aveva temporaneamente trasformato in illecito amministrativo suddetta violazione, non integrano anche il delitto di ricettazione, ancorché il d. lgs. n. 68 del 2003 abbia poi ripristinato, in relazione agli stessi fatti, un’autonoma fattispecie di reato. Infatti, all’avvenuta depenalizzazione della violazione consegue in via definitiva, per i fatti pregressi, la prevalenza per specialità dell’illecito amministrativo sul delitto di cui all’art. 648 c.p., a nulla rilevando le successive vicende del citato art. 171 ter, la cui attuale formulazione non si pone in rapporto di continuità normativa con quella precedente all’intervento di depenalizzazione.

Sentenza n. 35079 udienza del 7 luglio 2009 - depositata il 9 settembre 2009

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione