venerdì 7 agosto 2009

DELITTI CONTRO LA FEDE PUBBLICA – DETENZIONE DI MONETE FALSIFICATE - CONCORSO FORMALE CON IL DELITTO DI RICETTAZIONE - ESCLUSIONE

DELITTI CONTRO LA FEDE PUBBLICA – DETENZIONE DI MONETE FALSIFICATE - CONCORSO FORMALE CON IL DELITTO DI RICETTAZIONE - ESCLUSIONE
La S.C. ha affermato che il delitto di ricettazione resta assorbito, in forza del principio di specialità, nel reato previsto dall’art. 453 n. 3 cod. pen., che punisce la condotta di chi, senza essere concorso nella falsificazione, detenga monete falsificate di concerto con l’autore della stessa o con un intermediario.

Testo Completo:
Sentenza n. 28443 del 24 aprile 2009 - depositata il 10 luglio 2009(Sezione Quinta Penale, Presidente A. Colonnese, Relatore P. Oldi)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione