sabato 23 maggio 2009

TRIBUTI – IVA – RIMBORSO A SOGGETTI DOMICILIATI IN STATI ESTERI NON COMUNITARI – CONDIZIONI DI RECIPROCITA’

TRIBUTI – IVA – RIMBORSO A SOGGETTI DOMICILIATI IN STATI ESTERI NON COMUNITARI – CONDIZIONI DI RECIPROCITA’
La Corte, pronunciandosi con riferimento al rimborso dell’IVA a soggetto domiciliato e residente in Svizzera, ha riconosciuto sussistente la condizione di reciprocità - prevista dall'art. 38 ter, secondo comma, del d. P. R. n. 633 del 1972 e introdotta nell'ordinamento italiano (art. 30, l. n. 428 del 1990) sulla base della possibilità attribuita agli Stati membri dalla direttiva del Consiglio n. 86/560/CEE - rispetto alla imposta sulla cifra degli affari esistente in Svizzera prima che venisse sostituita con l'IVA, ritenendo che, sia il legislatore comunitario che quello italiano, hanno qualificato indifferentemente l'imposta come imposta sugli affari, imposta sulla cifra degli affari ed imposta sul valore aggiunto.

Testo Completo:
Sentenza n. 8428 del 7 aprile 2009
(Sezione Quinta Civile, Presidente Enrico Papa e Relatore Eugenia Marigliano)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione