lunedì 20 aprile 2009

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - CONTRATTI - VIOLAZIONE DELLE NORME SULLA SCELTA DEL CONTRAENTE – ANNULLABILITA’ - GIURISDIZIONE

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - CONTRATTI - VIOLAZIONE DELLE NORME SULLA SCELTA DEL CONTRAENTE – ANNULLABILITA’ - GIURISDIZIONE
L’eventuale inosservanza, in sede di stipulazione di contratti in cui sia parte la Pubblica Amministrazione, delle norme che presiedono alla scelta del contraente, come anche la formazione del vincolo, comporta esclusivamente l’annullabilità degli atti, su istanza unicamente dell’ente, e non la loro nullità, con devoluzione alla giurisdizione amministrativa dell’impugnazione degli atti di aggiudicazione illegittimi posti in essere anteriormente all’entrata in vigore del decreto legislativo n. 80 del 1998.

Testo Completo:
Sentenza n. 8707 del 9 aprile 2009
(Sezione Terza Civile, Presidente R. Preden, Relatore M. Finocchiaro)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione