lunedì 20 aprile 2009

PRINCIPI DEL DIRITTO COMUNITARIO - INTERPRETAZIONE DI UNA NORMA COMUNITARIA DA PARTE DELLA CORTE DI GIUSTIZIA – PORTATA RETROATTIVA

PRINCIPI DEL DIRITTO COMUNITARIO - INTERPRETAZIONE DI UNA NORMA COMUNITARIA DA PARTE DELLA CORTE DI GIUSTIZIA – PORTATA RETROATTIVA – INDIVIDUAZIONE DI LIMITI DA PARTE DEL GIUDICE NAZIONALE – ESCLUSIONE
L'interpretazione di una norma di diritto comunitario fornita dalla Corte di Giustizia delle Comunità europee si limita a chiarire ed a precisare il significato e la portata della norma stessa, così come essa avrebbe dovuta essere interpretata sin dal momento della sua entrata in vigore, con la conseguenza che la norma interpretata può e deve esser applicata dal giudice anche a rapporti giuridici sorti e sviluppatisi prima della sentenza interpretativa, salvo che in via eccezionale la stessa Corte -e non anche invece il giudice nazionale- abbia limitato la possibilità per gli interessati di far valere una diversa interpretazione al fine di non mettere in discussione rapporti giuridici costituiti in buona fede ovvero al fine di evitare gravi inconvenienti.

Testo Completo:
Sentenza n. 5708 del 10 marzo 2009(Sezione Lavoro, Presidente G. Sciarelli, Relatore F. Curcuruto)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione