giovedì 5 marzo 2009

GIURISDIZIONE - STATO ESTERO - INSTALLAZIONE DI ARMI NUCLEARI - IMMUNITA'

GIURISDIZIONE - STATO ESTERO - INSTALLAZIONE DI ARMI NUCLEARI - IMMUNITA'
La controversia nella quale, rispetto ad armi nucleari installate in Italia dagli Stati Uniti d'America in forza del Trattato del Nord Atlantico, si chiede l'accertamento dell’illegittimità dell’installazione delle stesse, la rimozione e il risarcimento del danno per il pregiudizio arrecato alla salute, rientra tra quelle concernenti attività eseguite dallo Stato estero "jure imperii" e resta sottratta alla giurisdizione italiana in base al criterio della cosiddetta “immunità ristretta”, che non è derogata neppure in presenza di attività idonee a ledere o a porre in pericolo la vita, l'incolumità personale e la salute dei cittadini dello Stato ospitante.

Testo Completo:
Ordinanza n. 4461 del 25 febbraio 2009(Sezioni Unite Civili, Presidente V. Carbone, Relatore G. Travaglino)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione