martedì 21 ottobre 2008

PROCESSO CIVILE – GIUDIZIO DI ACCERTAMENTO DELL’OBBLIGO DEL TERZO – QUESTIONI DI GIURISDIZIONE - AMMISSIBILITA’

Mutando orientamento rispetto alla propria precedente giurisprudenza (S.U. n. 14831 del 2002) e sulla base dell’affermazione del duplice contenuto della sentenza che conclude il giudizio di accertamento dell’obbligo del terzo (accertamento del diritto di credito del debitore esecutato nei confronti del terzo pignorato, idoneo ad acquistare autorità di cosa giudicata sostanziale, e assoggettabilità del credito pignorato all’espropriazione forzata, di rilevanza meramente processuale), le S.U. hanno ritenuto ammissibili le questioni di giurisdizione in seno al giudizio in argomento, per perseguire quei fini di concentrazione, celerità e coerenza che improntano il principio costituzionale del giusto processo.

Testo Completo:
Sentenza n. 25037 del 13 ottobre 2008(Sezioni Unite Civili, Presidente V. Carbone, Relatore G. Travaglino)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione