giovedì 23 ottobre 2008

PREVIDENZA – DIFFERENZE CONTRIBUTIVE- EFFETTIVO INQUADRAMENTO DEL LAVORATORE – ONERE DELLA PROVA

Il diritto dell’INPS a differenze contributive previdenziali, basate su differenze retributive del lavoratore per un inquadramento diverso da quello pattuito, presuppone la prova a carico dell’INPS dell’attività svolta in concreto dal lavoratore, senza che la richiesta di avviamento al lavoro presentata dal datore di lavoro possa far presumere il diverso inquadramento invocato.

Testo Completo:
Sentenza n. 22873 del 9 settembre 2008(Sezione Lavoro, Presidente S. Senese, Relatore A. Lamorgese)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione