giovedì 30 aprile 2015

RIMESSIONE DEL PROCESSO - CASI - LIBERTÀ DI DETERMINAZIONE – AZIONE DI RESPONSABILITA' PROPOSTA NEI CONFRONTI DI PIU' MAGISTRATI DI UN MEDESIMO UFFICIO GIUDIZIARIO - RIMESSIONE DEL PROCESSO - POSSIBILITA' - ESCLUSIONE

La S.C. ha affermato che la proposizione, a seguito della disciplina sulla responsabilità civile introdotta con legge n. 18 del 2015, di azioni di risarcimento dei danni cagionati nell’esercizio delle funzioni giudiziarie nei confronti di più magistrati appartenenti al medesimo ufficio giudiziario, non costituisce grave situazione locale in grado di giustificare la rimessione del processo.


Presidente: A. Agrò
Relatore: C. Citterio



RIMESSIONE DEL PROCESSO - CASI - LIBERTÀ DI DETERMINAZIONE – AZIONE DI RESPONSABILITA' PROPOSTA NEI CONFRONTI DI PIU' MAGISTRATI DI UN MEDESIMO UFFICIO GIUDIZIARIO - RIMESSIONE DEL PROCESSO - POSSIBILITA' - ESCLUSIONE

Sentenza n. 16924 ud. 18/03/2015 - deposito del 23/04/2015

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione