mercoledì 21 gennaio 2015

ESPROPRIAZIONE PER PUBBLICA UTILITA' - ACCESSIONE INVERTITA - MODO D'ACQUISTO DELLA PROPRIETA' DA PARTE DELLA P.A. - ESCLUSIONE - RESTITUZIONE O RISARCIMENTO DEL DANNO - DIRITTO - OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA - RISARCIMENTO DEL DANNO - PRESCRIZIONE - DECORRENZA

ESPROPRIAZIONE PER PUBBLICA UTILITA' - ACCESSIONE INVERTITA - MODO D'ACQUISTO DELLA PROPRIETA' DA PARTE DELLA P.A. - ESCLUSIONE - RESTITUZIONE O RISARCIMENTO DEL DANNO - DIRITTO - OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA - RISARCIMENTO DEL DANNO - PRESCRIZIONE - DECORRENZA

Sentenza n. 735 del 19/01/2015

Le Sezioni Unite, a composizione di contrasto, hanno affermato il principio, secondo il quale, in caso di illecito spossessamento di un privato da parte della P.A. con l’irreversibile trasformazione del terreno con la realizzazione di un’opera pubblica (cd. accessione invertita) non ne comportano l’acquisto della proprietà da parte dell’Amministrazione, conservando il privato il diritto alla restituzione del bene, salvo non preferisca chiedere il risarcimento del danno. Spetta, in ogni caso, per la perdita delle utilità ricavabili dal terreno per l’illegittima occupazione, il diritto al risarcimento del danno, la cui prescrizione quinquennale decorre, per la perdita del godimento, dalle singole annualità, mentre, per la reintegrazione per equivalente, dalla data della domanda.
 


Presidente: G. Santacroce
Relatore: Di Amato

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione