domenica 12 giugno 2011

TRIBUTI - IVA - RIMBORSO DA PARTE DEI SOGGETTI PASSIVI NON RESIDENTI - TERMINI - NATURA PERENTORIA O MENO - DOMANDA PREGIUDIZIALE ALLA CORTE DI GIUSTIZIA

TRIBUTI - IVA - RIMBORSO DA PARTE DEI SOGGETTI PASSIVI NON RESIDENTI - TERMINI - NATURA PERENTORIA O MENO - DOMANDA PREGIUDIZIALE ALLA CORTE DI GIUSTIZIA

La S.C. ha chiesto alla Corte di giustizia dell'Unione europea di pronunciarsi, in via pregiudiziale, ai sensi dell'art. 267 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea, sulla seguente questione: "se il termine di sei mesi successivi allo scadere dell'anno civile nel corso del quale l'imposta è divenuta esigibile, previsto, per la presentazione della domanda di rimborso dell'imposta sul valore aggiunto da parte dei soggetti passivi non residenti all'interno del paese, dall'art. 7, paragrafo 1, primo comma, ultimo periodo, dell'ottava direttiva del Consiglio del 6 dicembre 1979, n. 79/1072/CEE, abbia carattere perentorio, sia cioè stabilito a pena di decadenza dal diritto al rimborso".

Ordinanza interlocutoria n. 11456 del 25 maggio 2011

(Sezione Tributaria, Presidente M. Pivetti, Relatore B. Virgilio)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione