sabato 29 gennaio 2011

SOCIETÀ - SOCIETÀ PER AZIONI – ASSEMBLEA - DELIBERAZIONI - ACQUISTO DI AZIONI PROPRIE

SOCIETÀ - SOCIETÀ PER AZIONI – ASSEMBLEA - DELIBERAZIONI - ACQUISTO DI AZIONI PROPRIE
SOCIETÀ - SOCIETÀ PER AZIONI – ASSEMBLEA DELIBERAZIONI - VIZI
La deliberazione con cui una s.p.a. autorizza l’acquisto di azioni proprie, assunta ai sensi dell’art. 2357 cod. civ., legittimamente tiene conto, nel calcolo dei limiti di legge, sia della riserva da sovrapprezzo delle azioni (divenuta disponibile dopo la trasformazione della società da cooperativa a s.p.a.), sia dell’aumento di capitale sociale successivo all’ultimo bilancio approvato; mentre la violazione del diritto di opzione spettante ai soci o l’errore nel calcolo del quorum deliberativo possono comportare la mera annullabilità della deliberazione assembleare.

Testo Completo: Sentenza n. 1361 del 20 gennaio 2011, n. 1361

Sezione Prima Civile, Presidente C. Carnevale, Relatore R. Rordorf)


Condividi

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione