lunedì 9 novembre 2009

SUCCESSIONI - RAPPRESENTAZIONE NELLA SUCCESSIONE LEGITTIMA E IN QUELLA TESTAMENTARIA - AMBITO DI APPLICAZIONE - LIMITI SOGGETTIVI - DETERMINAZIONE

SUCCESSIONI - RAPPRESENTAZIONE NELLA SUCCESSIONE LEGITTIMA E IN QUELLA TESTAMENTARIA - AMBITO DI APPLICAZIONE - LIMITI SOGGETTIVI - DETERMINAZIONE - ART. 468 COD. CIV.
L'ambito di applicazione dell'istituto della rappresentazione, sia nella successione legittima che in quella testamentaria, è circoscritto dall'art. 468 cod. civ, nel senso che essa ha luogo a favore dei discendenti del chiamato che, nella linea retta, sia figlio e, in quella collaterale, fratello o sorella del defunto; ne consegue che sono esclusi dalla rappresentazione i discendenti del nipote "ex filio".

Testo Completo:
Sentenza n. 22840 del 28 ottobre 2009(Sezione Seconda Civile, Presidente O. Schettino, Relatore S. Petitti)

Condividi

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione