mercoledì 4 novembre 2009

PERSONA GIURIDICA – RESPONSABILITA’ DA REATO DEGLI ENTI – RAPPRESENTANZA DELL’ENTE NEL PROCEDIMENTO A SUO CARICO

PERSONA GIURIDICA – RESPONSABILITA’ DA REATO DEGLI ENTI – RAPPRESENTANZA DELL’ENTE NEL PROCEDIMENTO A SUO CARICO
La Corte ha precisato che, in caso di responsabilità da reato di cui sia indagato il rappresentante legale dell’ente, i diritti di difesa dell’ente medesimo possono essere esercitati, nel corso delle indagini preliminari così come nella fase processuale, dal difensore nominato d’ufficio anche in assenza di formale costituzione dell’ente, ma non dallo stesso rappresentante legale, incompatibile per legge a rappresentare la persona giuridica nel procedimento a suo carico ed al quale è in tal senso impedito di effettuare anche solo una valida nomina del difensore di fiducia della persona giuridica medesima. Il difensore d’ufficio non è peraltro legittimato a porre in essere gli atti difensivi c.d. personalissimi dell’ente, per il cui compimento quest’ultimo deve necessariamente costituirsi nelle forme previste dall’art. 39 d. lgs. n. 231 del 2001, previa nomina di un nuovo rappresentante legale in sostituzione di quello divenuto incompatibile ed al quale possono eventualmente essere attribuiti anche solo poteri limitati alla partecipazione al procedimento.

Testo Completo:
Sentenza n. 41398 del 19 giugno 2009 – depositata il 28 ottobre 2009 (Sezione Sesta Penale, Presidente G. De Roberto, Relatore G. Fidelbo)
Condividi

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione