sabato 17 ottobre 2009

DIFESA E DIFENSORI – DIFFERIMENTO DEL COLLOQUIO – RICHIESTA DEL PM – NECESSITA’
La Corte ha precisato che il giudice delle indagini preliminari non può disporre il differimento del colloquio dell’indagato con il difensore d’ufficio, ma esclusivamente su richiesta del pubblico ministero. (Fattispecie in cui il giudice aveva differito il colloquio all’esito dell’udienza di convalida del fermo).

DIFESA E DIFENSORI – DIFFERIMENTO DEL COLLOQUIO – NULLITA’ – TEMPESTIVITA’ DELL’ECCEZIONE

La Corte ha affermato che l’eccezione di nullità del provvedimento di differimento del colloquio dell’indagato con il difensore deve ritenersi tempestivamente sollevata anche qualora quest’ultimo si sia limitato nel corso dell’udienza di convalida del fermo a denunciare a verbale l’illegittimità del provvedimento adottato senza formalmente eccepire la suddetta nullità.

Testo Completo:
Sentenza n. 39941 udienza del 17 settembre 2009 - depositata il 13 ottobre 2009
(Sezione Sesta Penale, Presidente G. De Roberto, Relatore F. Ippolito)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione