domenica 5 aprile 2009

DOMANDE IN RAPPORTO DI PREGIUDIZIALITA’ LOGICA – ACCOGLIMENTO CON SENTENZA NON DEFINITIVA DELLA DOMANDA PREGIUDIZIALE

DOMANDE IN RAPPORTO DI PREGIUDIZIALITA’ LOGICA – ACCOGLIMENTO CON SENTENZA NON DEFINITIVA DELLA DOMANDA PREGIUDIZIALE – EFFETTI SULLE DOMANDE CONSEQUENZIALI
Nel caso in cui vengano proposte domande che si pongono in rapporto di pregiudizialità logica tra loro (come, nella specie, la domanda di accertamento dell'illegittimità del recesso per giusta causa del preponente dal rapporto di agenzia e quelle di risarcimento dei danni conseguenti al risarcimento illegittimo) e il giudice ritenga di decidere con sentenza non definitiva la domanda logicamente pregiudiziale, accogliendola, senza dire nulla in ordine alla domanda logicamente consequenziale ma impartendo le prescrizioni per la quantificazione delle somme dovute all'attore, nel successivo giudizio per la quantificazione non è precluso l'accertamento della fondatezza o meno delle domande consequenziali.

Testo Completo: Sentenza 20 marzo 2009, n. 6882

(Sezione Seconda Civile, Presidente A. Mensitieri, Relatore S. Petitti)

Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione