lunedì 1 dicembre 2008

AVVOCATO E PROCURATORE - ALBO - PRATICANTI PROCURATORI - INCOMPATIBILITA' DI CUI ALL'ART. 3 DEL R.D.L. 1578/1933

Le S.U. della Suprema Corte, in un caso che riguardava la cancellazione dal registro di un praticante Carabiniere, hanno escluso che le incompatibilità di cui all’art. 3 del R.D.L. 1578/1933 si applichino anche ai praticanti avvocati non ammesso al patrocinio, che possono di conseguenza essere iscritti nell’apposito registro, anche se legati da un rapporto di lavoro con soggetti pubblici o privati.

Testo Completo:
Sentenza n. 28170 del 26 novembre 2008
(Sezioni Unite Civili, Presidente V. Carbone, Relatore F. Tirelli)


Archivio articoli

 
Sentenze e massime - Ultime dalla Corte di Cassazione